siamo anche su facebook

Scriveteci per avere informazioni sui lavori, richiedere gli schemi o semplicemente esserci amici su: follow us on https://www.facebook.com/pages/Daggry/449841758445779?ref=stream&hc_location=timeline

o su daggryfaidate@gmail.com


Tuffatevi nei libri della “Foresta delle Meraviglie”, dove in ogni avventura personaggi strabilianti vi accompagneranno attraverso regni infuocati o demoni della notte.

http://wwwscrittricedaggryvios.blogspot.it/


martedì 27 novembre 2012

libro anticato a decoupage



libro anticato Natalizio
Decorare le agende vecchie e usate per farle diventare libri antichi è un lavoro un po’ lungo ma che da soddisfazione.

Mi piace
Condividi
Piace a 16 persone. Iscriviti per vedere cosa piace ai tuoi amici.
agenda
agenda/agender

Occorrente:
Agende grandi o piccole (la preparazione è la stessa);
colla vinavil;
acqua;
fogli decoupage;
scritte decoupage;
brillantini oro e argento;
colori acrilici vari;
tempera bianca da muro o gesso acrilico per decoupage;
fogli carta riso bianca;
vernice lucida all'acqua;
vaschetta d’acqua;
colore acrilico oro;
pennelli vari e uno per la spugnatura (anche una spugnetta andrà bene).
Preparazione dell’agenda della fotografia:
Prendere un agenda o agendina la preparazione è la stessa,
aprirla e dividerla a metà.
Arricciare ad una a d una i fogli al suo interno cominciando dall'ultima pagina arrivando al centro fare questo da ambedue le parti come da foto 1.
agenda preparazione
Mi piace
Condividi
Piace a 16 persone. Iscriviti per vedere cosa piace ai tuoi amici.
occorrente 











liten adressebok
journaux décorées











Una volta arricciati, incollare tutti i fogli cominciando dalla seconda pagina. Usare acqua e vinavil nella stessa quantità. Rispettare le due parti. Una volta fatto, incollare anche le due pagine iniziali laterali. Ricordarsi, prima che si asciughi, di arricciare in su un po’ i bordi perché ricorderà di più i libri antichi. Lasciare asciugare all'aria per qualche giorno finché l’agenda non sarà del tutto asciutta.
Quando la riprenderete sarà indurita come una scultura.


украшенные дневники

Rigirarla e lavorare prima la copertina.

Se la vostra agenda ha il fondo scuro, passare una mano di gesso acrilico bianco oppure se non volete spendere tanto una mano di tempera bianca, quella che si usa per pitturare le pareti di casa.    
Prendere tanti pezzetti di carta riso bianca e incollarli su tutto il
retro con acqua e vinavil. Lasciare asciugare.                                  
Una volta asciutto tamponare con una spugna di colore giallo tutto il dorso senza lasciare asciugare fare una spugnatura con il rosso mattone, e la Terra di siena bruciata, per creare l’effetto cuoio. Dovete creare delle zone chiare e scure.
Se volete cambiare colore ad esempio il blue  usate i colori che più si avvicinano a quella gamma. Una volta asciutto passare più mani di vernice lucida all'acqua
Alcuni ci passano anche della cera per mobili per lucidare il tutto, noi non ci abbiamo mai provato, però potrebbe essere un idea per lucidarla  un po’ di più.
copertina
programmes de couverture
Lavorare il davanti :                                             

Rigirare il nostro lavoro, passare per tutta l’agenda la tempera o il gesso acrilico  bianco per non far vedere le scritte sotto e lasciare asciugare.
Incollare il foglio bianco e lasciare sempre asciugare.
Con una spugnatura azzurra e grigia tamponare solo le 2 pagine esterne.
Intanto, intagliate accuratamente le immagini che avete scelto e incollarle( poca acqua e un po’ più vinavil)  al foglio come si vuole (ricordatevi che se si usano fotocopie a colori o in bianco e nero, sia dalla stampante che dalle fotocopiatrici, i fogli, prima di essere incollati, vanno passati ambe due i lati con la lacca per capelli).
Incollate le immagini metterci su i brillantini e lasciare asciugare. Col  colore acrilico oro tamponare i bordi dell’agenda e passarci i brillantini color oro. Lasciare asciugare e passare per tutta l’agenda più mani di vernice lucida all'acqua.

libro a  decoupage
                IF YOU LIKE IT FOLLOW ME ON FACEBOOK
libro scultura



Idea: Le agendine piccole hanno la stessa preparazione, cambiano solo le immagini, e possono essere usate come bomboniere anche per la prima comunione o la cresima.
libricino
agendina comunione

Per una prima comunione abbiamo usato un altro tipo di libricino fatto con la pasta di mais.
Dopo aver preparato la pasta e lasciata asciugare  sono stati fatti a mano tutte le piccole pagine che sono servite per il libro e ad una ad una è stato incollato un passaggio del vangelo di Matteo. Poi, incollate insieme dando l’idea di un vero libro quando non erano ancora asciutte del tutto. La copertina è stata tamponata con un leggero colore acrilico azzurro e il davanti, dopo che si è asciugato, è stato usato dell’ombretto rosa perlato per l’effetto lucido. 
Una volta fatto sono state passate più mani di vernice lucida e incollato il segnalibro fatto con un cordoncino da merceria.

Biblia w cieście kukurydzianym


per informazioni scirveteci su FACEBOOK

Mi piace
Condividi
Piace a 16 persone. Iscriviti per vedere cosa piace ai tuoi amici.



libricino in pasta di mais
Favor for confirmation















god arbeid (buon lavoro).Daggry      

venerdì 23 novembre 2012

papercraft Fiori di carta




Visto dal web (sett fra web)
Fatto a mano (handarbeide)



PAPERCRAFT /FIORI DI CARTA


Dal web abbiamo trovato questi deliziosi fiori di carta, abbiamo cercato di riprodurli con qualche variante ed ecco come abbiamo fatto:


Occorrente:
1) Carta fotocopiata fronte-retro di giornali in bianco e nero/ 
fogli colorati/ giornale;
2) stick colla
3) colla liquida
4) pasta di sale
5) brillantini di vari colori
6) lacca per capelli
7) 1 foglio di carta  acetato per rilegature
8) biadesivo

preparazione:
Tagliare i fogli di acetato  in 3 quadrati rispettivamente di 3, 4, 5 cm serviranno per i petali.
Laccare i fogli di carta fotocopiati così non si rovineranno nel tempo e il toner della fotocopia non vi sporcherà il lavoro.
Lasciare asciugare e tagliare 6 quadratini   per ogni petalo.

fiore di carta

petali già piegati
petalo 



Ricavati i 6 quadratini e piegarli come da foto
         


i punti b,c, devono essere piegati verso l’interno del foglio (fig. 1), e devono avere il punto d in comune da formare un imbuto (fig.2).
petali

Piegare di nuovo i punti b, c verso l’esterno (fig. 3)


Una volta preparati i nostri 18 petali, tagliare un quadratino di 4cm.
Incollare a modo stella i primi 6 petali più grandi
















Posizionare i 6 petali intermedi su quelle già incollate e infine incollare i 6 petali piccolini.

Si possono realizzare anche direttamente con la carta di giornali, ma dato che ne avevamo a disposizione uno solo norvegese, abbiamo optato per le fotocopie!l. 




















Una volta asciutta, il  nostro fiore è quasi pronto.
Con la pasta di mais nera creiamo una piccola pallina da incollare al centro del fiore  pigiando bene ma non appiattendo la composizione, mettere sulla pallina colorata  una noce di colla liquida e spargerci sopra i brillantini del colore desiderato.
Una volta asciugato passarci la lacca per capelli .
Infine mettere sul retro un pezzetto di biadesivo per attaccare il fiore sui pacchetti. 
god arbeid (buon lavoro).Daggry      


IF YOU LIKE IT FOLLOW ME ON FACEBOOK

e

http://youtu.be/gPx48Nuoxa0



papercraft




martedì 20 novembre 2012

Presentazioni

God dag sukkerbit,
Siamo sempre state appassionate di punto croce, decoupage, e lavori manuali! Dopo tanto tempo (e tentativi) siamo riuscite a creare un  blog dove anche le persone normali come noi, senza molte doti artistiche, possono riuscire nel creare ciò che vogliono. In questo blog pubblicheremo i nostri lavori, scrivendo anche come realizzarli in modo semplice ed efficace. Se ci siamo riuscite noi ci potete riuscire anche voi!
Nel sito troverete:
Punti croce
Progettini scolastici inediti
Decoupage
Lavori in fimo
Casette in legno
e Tanto altro...
Spero vi divertirete come ci siamo divertite noi.
Kyss Daggry

Consuelo e le zucche vuote


Consuelo e le zucche vuote 
Mi piace
Condividi
Piace a 16 persone. Iscriviti per vedere cosa piace ai tuoi amici.
(Ideato da noi)
Handarbeide
(fatto a mano)
Questo lavoretto è stato fatto qualche anno fa ma sembra che non sia passato ancora di moda.
La strega Consuelo e sua sorella sono sorrette da delle zucche di polistirolo sapientemente scavate e svuotate per la festa di halloween.
la particolarità di queste zucche è che una volta dipinte, il colore mangerà il polistirolo dando una particolare forma orrenda alle zucche.
Occorrente:

Palline di polistirolo grandi;
palline di polistirolo piccole;
stecchini di legno lunghi per spiedini;
punesse colorate;
colori a tempera nero e arancione;
cartoncino verde e arancione;
cutter per sagomare;
streghe;
colla vinavil.


la sorella di Consuelo

la strega Consuelo
Procedimento per le zucche grandi:

Con il cutter sagomare gli occhi e la bocca a piacimento.
Poi con la tempera arancio leggermente
diluita, colorare la palla di polistirolo,
così che a contatto col colore, il polistirolo
si deformerà creando delle rugosità proprie
 di questo tipo di decorazione.
Una volta asciutto, colorare di nero l’interno
 della bocca, occhi e naso.
Prendiamo lo stecchino e facciamolo passare
da parte a parte e posizioniamo la strega.
particolare della zucca

Mi piace
Condividi
Piace a 16 persone. Iscriviti per vedere cosa piace ai tuoi amici.
particolare zucca 


Procedimento per le zucchette vuote:

Coloriamo le tre zucchette con lo stesso
procedimento delle grandi e  lasciamole
asciugare. Scaviamole e ricaviamo occhi,
 naso e bocca e coloriamoli di nero.
Con il cartoncino verde creiamo dei piccoli
sigari per le braccia, il tappetino verde
per l’erba sottostante, e delle piccole foglie.
Prendiamo il cartoncino A4 arancione, e
Disegniamo delle piccole mani per
attaccarle alle braccine e i piedini.
Prendiamo degli stecchini, tagliamoli e sistemiamoli
al posto delle orecchie per poi infilarci le braccia.
Per renderli più stabili, incollarli alle estremità.
Prendiamo uno stecchino lungo e infiliamoci le tre
zucchette una sopra l’altra e incolliamole tra di loro
alternando un po’ di foglie o paglia a piacimento.
incolliamo le zucchette ai piedi che a loro volta
verranno incollati all’erbetta.
Infine possiamo mettere una punessa colorata come cappello.
god arbeid (buon lavoro).Daggry                                     



zucchette





le zucchette in preparazione

IF YOU LIKE IT FOLLOW ME ON FACEBOOK

se volete aiuto scriveteci


Le Janara sono delle streghe della tradizione del sud Italia.
Le più conosciute sono quelle beneventane, ma le ritroviamo anche in altre zone delle Campania, e soprattutto nel Casertano dove è molto sentita e a molti credono ancora che non sono affatto scomparse.
Risalgono alle antiche tradizioni popolari che si tramandavano a voce accanto al fuoco.
Sembra che il nome derivi dalle Dianare, sacerdotesse della dea Diana oppure al nome latino della porta ianua.

Secondo la tradizione, si lasciava fuori la porta una scopa di saggina, la Janara, intenta a contarne i fili si distraeva fino a mattino e non pensava a rubare i bambini dalle culle.
Ella non era altri che una vera strega, ce n’era sempre una in paese, anche nei ricordi di mia suocera compariva spesso.
A me piaceva tantissimo ascoltarla perché era piena di saggezza e sapeva raccontare queste storie con tale enfasi che mi sembrava esserci stata anch’io presente.
I racconti più belli sono pezzi di vita che si tramandano oralmente a chi ha voglia ancora di ascoltarli ed apprezzarli, anche se sono altri oggi, i mezzi di divulgazione popolare.
le zucchette finite

domenica 11 novembre 2012

Negozio di Sushi in miniatura


  fatto da noi (gjort av oss)
fatto a mano (Handarbeide)


Negozio di sushi modellino fai da te

Volevamo dare una casetta alle nostre Kesabi allora abbiamo pensato di costruire per loro tante piccole casette attaccabili tra loro per formare un condominio di bamboline fatte interamente handarbeide (a mano).
Prossimamente vedrete la Kesabi medievale in una biblioteca piena di libri, e altre in lavorazione. Tutte interamente fatte a mano e ideate da noi.



Il video lo trovate su Youtube:
cliccate qui:
particolare della Kesabi
particolare scaffale e bottiglie di sakè
bancone con piatti tipici




















 Occorrente:
1) 5 pezzi di multistrato da 4 mm
2) Cartone ondulato
3) Cartone rigido
4) 4 immagini decoupage stile Giappone per pavimento e fondo
5) Oggettini in pasta di mais
6) 4 Tappi di sughero
7) Merletto da merceria bianco e fucsia
8) Colla vinavil
9) Colori acrilici: Terra di Siena bruciata
10) Vernice lucida all'acqua per finitura finale

                                                       Come procedere:
Tagliare 2 pezzi di multistrato della misura di 13 x 18 cm per le pareti laterali;
1 pezzo 30 x 18 cm per la parete dietro stante la Kesabi;
2 pezzi 11 x 30 cm per il pavimento e soffitto;
Incollare i cinque pezzi fra loro formando una scatola e dipingerli con La Terra Bruciata.





Una volta asciutto applicare i fogli di decoupage sulle pareti.
Per fare gli scaffali, tagliare il cartone rigido dopo averlo dipinto con il colore acrilico e formare due rettangoli che misurano 9 x 7 cm e attaccarli sullo sfondo con la colla Vinavil. Con lo stesso cartone rigido formare un bancone e dipingerlo. Una volta asciutto applicare i tappi di sughero per le sedie (Su ogni tappo è stato scritto una stagione dell'anno in lingua giapponese).
Per fare i quadri semplicemente plastificate delle piccole immagini prese dal web.

Posizionare i vari oggettini in pasta di mais (piattini, bicchieri, sushi che sono stati tutti precedentemente decorati a mano sempre con scritte giapponesi) e incollarli per mantenerli fermi.
Incollare il merletto bianco lungo tutti gli spigoli e quello rosa sulla parte superiore della facciata d'ingresso del negozio.
Per l'esterno:
Tagliare due pezzi di cartone ondulato 4 x 18 cm, piegarli a metà e incollarli lungo i laterali, dipingerli sempre di marrone.
Tagliate 1 x 30 cm di cartone ondulato e incollatelo alla base.
Tagliate un'altro pezzo ancora di 14 x 30 cm di cartone ondulato, piegatelo a metà e posizionatelo sul tetto a mo' di tegole, dipingetelo di marrone e incollatelo.
Tagliate 2 pezzi 12 x 18 cm di cartone ondulato e incollatelo sui laterali esterni del negozio e dipingeteli.
Una volta assemblato tutto passate più mani di vernice lucida.



IF YOU LIKE IT FOLLOW ME ON FACEBOOK

se volete chiedere consiglio alla Daggry studentessa

scriveteci su:







kesabi medievale
Buon divertimento, se volete realizzare la bambola Kesabi che trovate esposta in questo negozio leggete il prossimo post.
god arbeid (buon lavoro).Daggry                                     




parete sx


parete dx



negozio frontale